I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna.

Per farla breve, si potrebbero riassumere in: Non fare rumore! Non contraddirla! Parla poco! Non respirare! Non sporcare! Andiamo però con ordine.


I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna.

“Che bello! Finalmente vado a vivere da solo!”

Quante volte hai ripetuto questa frase, mentre, con le valige in mano chiudevi la porta della tua cameretta, quella che ormai era diventata la Mirabilandia degli acari della polvere.

L’hai ripetuta ancora una volta nella tua mente, quando hai salutato la famiglia.

L’hai ribadita quando hai intravisto tua mamma sull’uscio della porta, e ti sei chiesto:”Perché sta piangendo?Mi trasferisco a soli 5 minuti di auto da lei.”

Lacrime amare sul suo viso, fazzoletti di carta gettati a terra per la disperazione.

Tua madre non piangeva perché te ne andavi di casa, piangeva perché sapeva cosa ti sarebbe accaduto.

#1 Arriva sempre in orario per il pranzo e/o cena.

I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna.

Che sia chiaro, non spaccare il minuto, altrimenti penserà che sei tornato a casa solo per mangiare, torna 5 minuti prima e aiutala. Cioè assistila.

Sappi che in quel momento potrai solamente apparecchiare la tavola, non avvicinarti mai ai fornelli in sua presenza, per nessun motivo.

I più temerari lo faranno per comprenderne le conseguenze, ecco in sintesi cosa accadrà:

La prima volta che ti avvicinerai alla pentola, per girare il sugo, ti sorriderà certamente.

La seconda volta ti guarderà male, abbozzando un sorriso alla Clint Eastwood.

La terza… Beh! Se ci arrivi, assisterai alla trasformazione della tua compagna nel Joker di Joaquin Phoenix.

Alcuni riusciranno a riprendersi dallo shock, io invece, non sono più uscito di casa.

#2 Dimenticati del bagno!

I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna.

Non usare mai il bagno!

-“Come faccio a non usare il bagno se ho bisogno di andare in bagno?”

-“Se hai necessità di espletare i tuoi bisogni falla in giardino.”

-“Ma non abbiamo un giardino!”

-“Allora arrangiati! Oppure ingegnati. Ricorda, nella preistoria gli uomini hanno superato questo problema, senza mai pensare che fosse un problema.”

-“Ma come faccio a lavarmi? E a radere la barba? “

Imparerai a fare tutto nel bagno del tuo ufficio, per quanto riguarda la doccia, munisciti di gettoni all’auto lavaggio, ultimamente hanno saponi anche al muschio bianco.

#3 Asseconda il ciclo.

I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna.
Foto di Rachel Claire da Pexels

Sfatiamo il falso mito dell’irrascibilità della donna durante il periodo mestruale.

Non è assolutamente vero!

La donna è sempre nervosa, è sempre incazzata con te, qualsiasi cosa tu faccia. Ti guarderà sempre con un certo sdegno, un po’ come capita al leone quando osserva le iene che divorano la sua preda, o ciò che ne rimane del suo pasto.

#4 Cerca il tuo posto in casa.

Foto di Karolina Grabowska da Pexels

Se hai un gatto in casa, noterai che una della prime azioni dall’arrivo nel tuo appartamento, è quello di ricercare un nascondiglio, un posto sicuro quando non vuole che l’umano gli rompa le scatole. Ecco! Una delle prime cose che dovrai fare, è quella di trovare il tuo spazio, per evitare che tu, fastidio essere umano bipede dal sesso maschile, rompi troppo le palle.

Trova il tuo posto!

Se come me vivi in un appartamento di 60 mq con poche stanze, il balcone risulta essere un posto sicuro durante i mesi invernali, in estate, scansati. La voglia di tintarella della tua donna, potrebbe urtare il suo lato nobile se ti vedesse dormire nel suo spazio.

5# Non tentare la fuga.

Foto di Daria Usanova da Pexels

Potrebbe essere lecito domandarsi a un certo punto della sopravvivenza, se sia il momento giusto di lasciarla sola e fuggire via.

Non farlo!

A prescindere dal fatto che le tue valige sono state gettate nell’indifferenziato insieme ai tuoi abiti appena giunto il primo giorno in casa, per salvaguardare il suo armadio, evita comunque di fuggire, avrà sicuramente impiantato un GPS nelle tue parti intime quando con seduzione ti ha costretto ad entrare nei meandri del suo corpo.

Ti troverà. Oh!  Se ti troverà.

#I 5 consigli per sopravvivere nella stessa casa con una donna: SUPPLEMENTO BONUS!

-AMALA-

Amala sempre e comunque! La donna ti ha scelto per una ragione, ti ha dato un’occasione, non fartela sfuggire. Sii paziente e gentile, vedrai che prima o poi, quando le passerà la rabbia dovuta dall’ultimo litigio, ti lascerà dormire con lei, sul letto, possibilmente in orizzontale all’altezza dei piedi in modo da tenerli al caldo.

Prima di qualsiasi passo, guardati allo specchio.

Ti sei guardato?

Fallo un’altra volta per sicurezza.

Okay! Adesso sei in grado di domandarti: “Dove la trovo un’altra che mi sopporta?”

La risposta più semplice e banale potrebbe essere: “Mamma”. Sì! MAMMA! L’unica donna che ti abbia mai amato veramente, la prima e ultima donna che ha pianto vedendoti lasciare la casa che avete condiviso insieme dalla tua nascita.

Ma ormai ti sei evoluto a “imbecille mutuato”, non hai più nessuno, anche gli amici sono spariti.

Tranne uno, colui che non ti lascerà mai, perché gli devi ancora restituire i suoi soldi: il direttore della banca.

Ti chiamerà spesso, soprattuto il primo giorno di ogni mese, alle 8:35 del mattino, puntuale!

E non ti chiamerà per chiedere se hai dormito, se hai mangiato, se stai bene o se stai male! No! A lui non interessa.

Per i single che hanno letto questa testimonianza, e sono arrivati fino a questo punto, vi chiedo solo una cosa: “Continuate così… Non mollate!”

Michele Ungolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *